UN PO' DI STORIA... e di itinerari





Arrivando in città dalla pianura, lo sguardo è attratto dal profilo di Città Alta, articolata sui colli e cinta da antiche mura erette dai Veneziani per difendere l'estremo baluardo occidentale della Serenissima (1428/1797). L'impianto architettonico di Città alta (365 m. s.l.m.) è caratterizzato da vie strette che la percorrono e la congiungono con i Borghi storici della Città bassa (249 m. s.l.m.): Borgo Palazzo, S.Alessandro, S.Caterina, S.Antonio, S.Leonardo. Vie fiancheggiate da edifici risalenti fino al Duecento e al Trecento più volte rimaneggiati e con un aspetto lombardo-veneto.



I massimi monumenti sono concentrati in piazza Vecchia e piazza del Duomo: Palazzo del Podestà, Palazzo della Ragione, Biblioteca Maj, Duomo, S. Maria Maggiore, Cappella Colleoni, fontana del Contarini.



Piazza Cittadella ospita il Museo Civico di Scienze Naturali "Enrico Caffi" , che presenta un settore espositivo dedicato a geologia, paleontologia, zoologia ed etnografia, e il Museo Archeologico, che espone reperti dalla preistoria all'epoca romana e dispone di una sala dedicata alla storia del Municipium romano.



Alla base della Scaletta di Colle Aperto si accede all'Orto Botanico "Lorenzo Rota", dove è possibile osservare in soli 1750 mq specie autoctone, esotiche, mediterranee, acquatiche, carnivore, succulente, vegetali utilizzati dall'Uomo e piante minacciate.



Scendendo da Città alta, dopo Porta Sant'Agostino si può imboccare la scaletta di via della Noca e scendere in piazza Carrara, dove si trova il palazzo neoclassico dell'Accademia Carrara, sede della Pinacoteca. Fondata nel 1796, alla morte del conte Giacomo Carrara, come scuola di pittura e pinacoteca, l'Accademia raccoglie nelle sue sale quasi 2000 dipinti delle scuole italiane ed europee dal XIV al XIX secolo.



Di fronte all'Accademia Carrara c'è la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea (GAMeC), inaugurata nel 1991, che accoglie l'arte contemporanea in tutte le sue forme con mostre temporanee personali e collettive. La Galleria dispone di una collezione permanente di oltre 300 opere di artisti del Novecento.

scopri bergamo e i dintorni